Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezioneCookie Policy

Elettronica per sistemi CNC

Ultimo aggiornamento: 31/07/2015

Quasi sempre la corrente di lavoro di un motore passo passo viene prestabilita attraverso un valore di tensione applicato ad uno dei piedini del circuito integrato con funzioni di controller/driver, identificata quasi sempre con il termine Vref. Questa tensione, di norma, si ottiene prelevandola dai 5V riservati alla logica dello stesso integrato driver e prestabilita utilizzando un partitore di tensione per mezzo di resistenze. Vediamo di calcolare questi valori. 

 

 

partitore tensione  

Nella sua forma piu' semplice tale partitore si compone di due resistenze i cui valori consentiranno di prestabilire la Vref sulla base della seguente formula:

 

Vout = Vin * (R2 / (R1+R2))  e quindi, ad esempio, con una tensione Vin=5V R1=3k R2=6K otterremo 1.66V. Nel caso si stesse predisponendo uno specifico controller per uno specifico motore (e quindi con una specifica corrente/fase) potremmo senz'altro predisporre la Vref in modo fisso, con questo semplice partitore realizzato con due semplici resistenze.

 

   

 

Nella maggioranza dei casi, pero', in considerazione del fatto che un circuito integrato potrà gestire motori di diversa potenza, sarà necessario dare la possibilità di poter variare questa tensione di Vref in base al motore al momento utilizzato. Si dovrà quindi interporre un trimmer che consentirà di variare tale tensione da un minimo ad un massimo desiderato.

 

partitore con trimmer  

Con la formula di cui sopra sappiamo che la tensione su R1-R3 sarà:

 

Vr1 = Vin * ((R3+R2)/(R1+R2+R3) mentre

 

la tensione al capo di R3-R2 sarà:

 

Vr2 = Vin * R2 / (R1+R2+R3)

 

Esempio pratico: Vin=5V, R1 e R2 = 1K, R3 = 5K  quindi

 

Vr1 = 5*(6k/7k) = 4.28V

Vr2 = 5*1k /(7k)= 0.714V

 

La tensione di riferimento Vref, quindi, potrà variare fra 0.71 e 4.28V

 

 

Diritti riservati Cuteminds.com 2008-2015. Tutti i marchi riportati sono detenuti dai legittimi proprietari. Tutto il materiale e` liberamente utilizzabile ma non per scopi commerciali. Non si assume alcuna responsabilita` sul materiale pubblicato per eventuali danni diretti o indiretti che possano derivare dall`utilizzo di schemi, progetti o altro materiale presente nel sito. Inviare una mail a: remove-admin@cuteminds.com (contenuti) remove-webmaster@cuteminds.com (webserver) per domande e/o suggerimenti.